L’Albero delle streghe

Non lontano da Monti, sulla strada per Villafranca, le streghe solevano riunirsi e danzare ai piedi di una quercia detta di "Morian". Non sono rimasti molti a sapere dove si trovi l'albero e i pochi informati si guardano dal passarci accanto la notte. Presenze meno sinistre sono i folletti, il cui massimo divertimento e da sempre quello di fare le trecce a criniere e code di cavalli e molti allevatori possono confermare che la mattina, aprendo la stalla, si sono trovati davanti i loro animali "acconciati". Ma la notte dei dintorni non era animata soltanto da streghe e folletti. Alla SS. Annunziata di Licciana sfilavano gli spiriti e la sinistra processione era protetta da draghi e serpenti che vegliavano sul rituale da brivido.

Le Leggende della Lunigiana:

  1. Il Lupo Mannaro (Pontremoli)
  2. Il Fantasma della Fanciulla Violata (Castello di Mulazzo)
  3. Gli Irrequieti Spettri dei ruderi (Castello del Treschietto)
  4. Le Perversioni del Marchese (Bagnone)
  5. La Donna Morta Due Volte (Malgrate)
  6. L’Albero delle streghe (Monti - Villafranca)
  7. Il Fantasma della Marchesa (Fosdinovo)