La Donna Morta Due Volte

A Malgrate si racconta di una donna che è morta due volte. Una contadina, rimasta in casa da sola, si era messa a mangiare, ma il cibo le rimane bloccato in gola. Quando tornano i familiari, trovano la donna distesa per terra, apparentemente priva di vita. Allora decidono di metterla in una cassa e di portarla al cimitero del paese in attesa del funerale, previsto per il giorno seguente. L’indomani, però, tornati al cimitero, notano che il coperchio della bara è stato forzato, anche se non completamente aperto. Decidono di alzarlo e si trovano di fronte la morta con gli occhi sbarrati, il volto contratto in una smorfia di disperazione e le mani insanguinate. La contadina, riuscita ad espellere il cibo, aveva ripreso a respirare ma, all'interno della bara, era "di nuovo" morta, questa volta di crepacuore.

Le Leggende della Lunigiana:

  1. Il Lupo Mannaro (Pontremoli)
  2. Il Fantasma della Fanciulla Violata (Castello di Mulazzo)
  3. Gli Irrequieti Spettri dei ruderi (Castello del Treschietto)
  4. Le Perversioni del Marchese (Bagnone)
  5. La Donna Morta Due Volte (Malgrate)
  6. L’Albero delle streghe (Monti - Villafranca)
  7. Il Fantasma della Marchesa (Fosdinovo)