Il Lupo Mannaro

La doppia "natura" dell'uomo trova un ennesimo riscontro nella leggenda del lupo mannaro, ancora pienamente viva a Pontremoli, anche grazie alla letteratura locale che ha contribuito a salvarla. Secondo il racconto popolare, il licantropo terrorizza ancor oggi le notti degli abitanti del Piagnaro, il borgo più antico della città, e popola di rumori e visioni le strette vie. Chi lo incontra, se vuole salvarsi, non lo deve guardare per non morire immediatamente di paura; e se riesce a salire tre scalini può considerarsi fuori pericolo. Secondo la tradizione, per guarire colui che è affetto da licantropia occorre forargli una mano con una lesina da calzolaio.

Le Leggende della Lunigiana:

  1. Il Lupo Mannaro (Pontremoli)
  2. Il Fantasma della Fanciulla Violata (Castello di Mulazzo)
  3. Gli Irrequieti Spettri dei ruderi (Castello del Treschietto)
  4. Le Perversioni del Marchese (Bagnone)
  5. La Donna Morta Due Volte (Malgrate)
  6. L’Albero delle streghe (Monti - Villafranca)
  7. Il Fantasma della Marchesa (Fosdinovo)